Sentera usa i cookie!
Politica sulla riservatezza
Logo Sentera
Sentera - il vostro partner nelle soluzioni di controllo HVAC
Search
Categoria
  • Soluzioni di controllo HVAC
  • Assistenza clienti
  • Informazioni su Sentera
  • Senteraweb - Configurazione, monitoraggio, registrazione

Quanti ventilatori EC posso controllare con un segnale 0-10 Volt?

Impedenza di ingresso motore EC
Ogni fonte di alimentazione ha un limite, anche la fonte di un segnale 0-10 Volt è limitata. Sentera esprime il limite di un segnale 0-10 Volt come carico minimo nelle schede tecniche. Es.: Uscita analogica: 0-10 VDC / min. carico 1 kΩ Quando il carico minimo è collegato all'uscita 0-10 Volt, la corrente di uscita sarà al suo valore massimo.
  
Questa corrente di carico minima dipende dall'impedenza di ingresso dei motori EC collegati. Questo valore è riportato nelle specifiche tecniche del ventilatore EC o può essere richiesto al produttore del ventilatore EC. L'impedenza di ingresso è espressa in Ohm o in Kilo Ohm. 1 chilo ohm = 1000 ohm.
 
Per calcolare la corrente massima, applicare la legge di Ohm: U [Volt] = R [Ohm] x I [Ampere]
 
Assumiamo solo che l'impedenza (Z) e la resistenza (R) siano identiche per semplificare le cose. Ciò significa che: I = U / Z
Se il ventilatore EC ha un'impedenza di ingresso di 1.000 Ω questo diventa: 10 VDC / 1 kΩ = 0,01 A = 10 mA.
 
Quando il segnale di controllo è 10 Volt e il ventilatore EC ha un'impedenza di ingresso di 1000 Ω,  attraverso i fili del segnale 0-10 Volt passerà una corrente di 10 mA.

Come calcolare l'impedenza combinata di più motori EC?
Se si vogliono regolare più motori EC con un segnale 0-10 Volt, è necessario collegare il segnale 0-10 Volt in parallelo ai motori EC. Ogni ingresso 0-10 Volt dei motori EC collegati ha una certa impedenza di ingresso (Z1, Z2, ecc.). Per calcolare il numero massimo di motori EC che possono essere controllati dal segnale 0-10 Volt, dobbiamo calcolare l'impedenza di ingresso totale  Zeq di tutti i motori EC collegati. L'impedenza di ingresso totale o equivalente ( Zeq [Ω]) può essere calcolata utilizzando questa formula:
 
 

Un esempio: Quando 3 motori EC identici - ciascuno con un'impedenza di ingresso di 600 Ω - sono collegati in parallelo, la loro impedenza equivalente combinata è: 1/Zeq = 1/600 Ω + 1/600 Ω +1/600 Ω = 3/ 600 Ω
Pertanto, la loro impedenza combinata  Zeq è 200 Ω.
Quando il carico minimo del segnale 0-10 Volt è 200 Ω e le lunghezze dei cavi rimangono limitate, sarà possibile controllare i 3 motori EC contemporaneamente tramite questo segnale 0-10 Volt.
 
I vantaggi della comunicazione digitale
Il controllo della velocità della ventola tramite un segnale analogico ha dei limiti. Da un lato viene limitato il numero di motori EC controllabili contemporaneamente (carico minimo). D'altra parte, la lunghezza del cavo è limitata. Più lungo è il cavo, maggiore è la resistenza. Questa resistenza extra dei cavi lunghi influenzerà il segnale 0-10 Volt e la velocità della ventola.
Quando i motori EC sono controllati tramite la comunicazione Modbus RTU, queste restrizioni non sono più necessarie. La comunicazione Modbus RTU è stata sviluppata per trasferire i dati in modo affidabile in applicazioni industriali e in ambienti difficili. Le lunghezze dei cavi fino a 1.000 m non sono un problema.
Il sito Web non è supportato in Internet Explorer! Si prega di utilizzare Chrome, Firefox, Edge o altri browser.